di Simone Giacomucci, referente sezionale rivista L'Arbitro
13 settembre 2020

Sì, si riparte! Dopo ben sette mesi (era il 10 febbraio quando si svolgeva l’ultima riunione tecnica prima del dilagarsi della pandemia dovuta al covid-19) gli arbitri e gli osservatori della Sezione A.I.A. di Pesaro tornano ad incontrarsi. 
L’occasione è stata il raduno sezionale di inizio campionato tenutosi domenica 13 settembre presso la splendida cornice dell’hotel Excelsior di Pesaro, l’unico cinque stelle delle Marche. 
Quest’anno, vista l’emergenza sanitaria ancora in atto, il raduno si è svolto in un solo pomeriggio utilizzando ampi spazi che hanno permesso di rispettare il distanziamento sociale.
Il Presidente di Sezione Luca Foscoli ha introdotto i presenti ricordando come il Covid-19 abbia stravolto e cambiato le abitudini di ciascuno e ciò, inevitabilmente, ha riguardato anche l’attività arbitrale (per l’intero raduno tutti gli associati indossavano la mascherina, gli è stata misurata la temperatura corporea prima dell’ingresso, hanno rilasciato debita certificazione in cui si autodichiarava la non sintomatologia da covid-19, si è mantenuto il distanziamento interpersonale di 1,5 mt per postazione).
L’importanza di non dare più nulla per scontato e vivere ogni momento hanno fatto da denominatore comune dell’intera giornata. A supporto di questa importante affermazione l'associato AE Bonci Thomas ha proposto una interessante riflessione sul "prima covid-19" e sull'oggi. 
La sezione, ha fatto presente Foscoli, durante il lockdown non si è mai fermata, nonostante l’attività tecnica fosse invece ferma. Sono stati organizzati due corsi arbitri on-line (che hanno prodotto ben 17 nuovi fischietti), si sono tenute video-conferenze con gli associati e per lo svolgimento del consiglio direttivo, è stata attivata la piattaforma per la formazione a distanza e-learning (contenente quiz, videoquiz, analisi video, forum sul regolamento sia di calcio che di calcio a 5, la possibilità per ciascun associato di caricare video personali per poi essere analizzati e tanto altre funzionalità utili per una formazione continua dell’arbitro) e la segreteria ha sempre lavorato.
I 90 arbitri e osservatori presenti (fra cui anche qualche associato nazionale e regionale) hanno analizzato la circolare n. 1 del settore tecnico AIA contenente le modifiche al regolamento del giuoco del calcio in vigore da questa stagione sportiva. Relatori i tre arbitri in organico CAN D Gianluca Renzi, Thomas Bonci e Riccardo Boiani. A seguire sono stati svolti i quiz tecnici. Dopo un piccolo break i lavori sono ripresi con il graditissimo saluto del vice presidente nazionale dell’AIA Narciso Pisacreta, collegatosi in videoconferenza. Una sorpresa non scontata che unisce il vertice alla base dell’AIA. Successivamente il presidente di sezione Foscoli ha illustrato in modo sintetico il protocollo attuativo redatto dalla Figc, contenente le indicazioni generali per la ripresa delle competizioni sportive (campionato, coppe, tornei e amichevoli) e finalizzato al contenimento dell’emergenza epidemiologica ancora in atto. Nuove regole alle quali gli arbitri (ma anche dirigenti, calciatori e allenatori) dovranno fin da subito abituarsi. A seguire l’organo tecnico Tomas Pagnetti (designatore del settore giovanile e scolastico) ha dato alcune disposizioni di carattere organizzativo.Prima di chiudere i lavori hanno rivolto un saluto alla platea anche Claudio Gasparini (Ot e designatore di 2^ e 3^ categoria), Michele Redaelli (vicepresidente di sezione) ed i collaboratori Mattia Biagini (arbitro a disposizione dell’organo tecnico regionale) e Daniele Cordella (assistente a disposizione dell’organo tecnico regionale). 
L’auspicio è che dal prossimo anno quest’importante momento di vita associativa possa tornare a svolgersi nel suo format tradizionale di quattro giornate, per ora la gioia di rivedersi e trovare un gruppo pronto e subito disponibile per l’inizio dei campionati, fa ben sperare per la stagione sportiva che va ad iniziare.
Il raduno diventa anche l’occasione per iniziare a fare pubblicità al nuovo corso arbitri che prenderà il via a metà ottobre e che tutti i giovani/e dai 15 ai 35 anni possono gratuitamente partecipare. Le iscrizioni possono essere date registrandosi sul sito www.aiapesaro.it nell’apposito link dedicato al corso arbitri. 

 

Si riparte! 

La Sezione AIA di Pesaro organizza per i propri associati il raduno di inizio campionato. Un raduno diverso dal solito, le norme attualmente vigenti per il contenimento dell'epidemia da covid-19 non permettono viaggi, pernotti, i classici raduni di inizio campionato di 4 giorni che ormai da decenni la sezione organizza. Tuttavia il Consiglio Direttivo ha scelto di organizzare un raduno di una giornata per incontrare nuovamente i propri associati, con tutti gli accorgimenti del momento, dall'utilizzo dei DPI e dal distanziamento in sala. La location scelta è l'hotel Excelsior di Pesaro. 

Domenica 13 settembre dalle ore 14.00 alle ore 20.00 si riuniranno, nella sala congressi dell'hotel, gli arbitri a disposizione della sezione per le gare dei campionati provinciali. Si affronteranno le indicazioni di inizio campionato, dalle modifiche del regolamento alle norme da seguire dettate dal protocollo di sicurezza della FIGC. 

Una giornata di elevata importanza che ci immette nella nuova stagione. I lavori di "inizio stagione" proseguiranno poi nelle giornate del 15-16-17 settembre presso i poli atletici per effettuare i test atletici di inizio campionato a cui periodicamente sono sottoposti gli arbitri per testare la loro condizione fisica. 

Gli arbitri si faranno trovare pronti con l'inizio del campionato e, come sempre, cercheranno di dare il meglio di sè a servizio della federazione e delle società di calcio che affronteranno questa particolare stagione sportiva. 

21 maggio 2020

In questo periodo di sospensione delle attività tecniche, la sezione non è rimasta ferma ma ha continuato a fornire ai propri associati strumenti didattici e lezioni in videoconferenza per essere sempre pronti nel scendere sui campi e continuare a svolgere con competenza e professionalità il ruolo di garanti delle regole.

In questo periodo, per incentivare il lavoro di tutti gli associati, la sezione ha costruito una piattaforma di formazione "a distanza" in cui ogni associato può misurare il suo grado di conoscenza delle regole. Quiz, videoquiz, analisi video, forum sul regolamento sia di calcio che di calcio a 5, sono solo alcuni degli strumenti messi a disposizione a ciascun arbitro della sezione.

Anche il corso arbitri è stato interamente ridigitalizzato e inserito in piattaforma, a servizio dei candidati (attuali e futuri) che svolgono il corso per arbitri. 

Un lavoro importante nel costruire la piattaforma che sarà utilizzata nel tempo per costruire una sempre più dettagliata banca video ed analizzare così ogni situazione di gioco. 

Gli associati, ciascuno con il proprio account personale, sono già all'opera nell'analizzare video ma anche nel proporli e metterli in rete. 

Se, come ribadisce il settore tecnico, si cresce più per confronto che per didattica, questo strumento voluto e realizzato dai membri del consiglio direttivo sezionale, unisce la didattica ed il confronto a distanza: una sezione virtuale parallela a quella fisica, che comunque rimane il punto di riferimento e il luogo di incontro ed aggregazione. 

Il presidente di sezione, sostenitore di questo strumento all'avanguardia, ringrazia gli associati che si sono resi disponibili alla costruzione della piattaforma ed è sicuro che anche questo è un passo verso il futuro di questa sezione, sempre in prima linea nell'essere vicina con ogni mezzo ai propri associati. La piattaforma è raggiungibile grazie al menù "E-LEARNING" posto nella barra dei menù del sito, in alto a destra. 

1 luglio 2020

28 aprile 2020

Il nostro ruolo di arbitri e assistenti, sui terreni di gioco di calcio e nei palazzetti del calcio a 5, deputato a far regolarmente svolgere una gara, a fischiare un fallo, a sbandierare un fuorigioco, è fermo. Siamo tutti in attesa di ciò che accadrà nel breve e lungo periodo. Le nostre abitudini sono cambiate, i nostri percorsi deviati da quel "covid-19" che nessuno si sarebbe aspettato. Ciò che non è cambiata è la nostra passione nel ruolo, quella, campionati fermi o no, non muta. L'essere Arbitri con la "A" maiuscola, appartenere alla nostra Associazione, alla nostra Sezione, ci rende uniti, capaci di andare avanti, certi che non siamo soli ma condividiamo insieme un percorso. Videochiamate, messaggi, battute, la rete solida della parola "appartenenza" ci fa ancora camminare, gioire, divertire. 

Ecco allora una carrellata fotografica di questa stagione, iniziata ai poli d'allenamento nel mese di luglio scorso, attraversata da raduni, riunioni, cene, incontri, gare e terminata, per ora, da un fischio non nostro. 

Grazie al collega e consigliere sezionale Mattia Biagini per l'idea, la raccolta ed il montaggio del video. Un piccolo spaccato di ciò che siamo e di ciò che saremo. Perchè ritorneremo alle nostre abitudini, con maggior consapevolezza del valore di un sorriso, di una stretta di mano, di un abbraccio. 

Siamo una grande famiglia, pochi giorni fa nuovi cinque associati ne sono entrati a far parte ed altri dieci stanno svolgendo un corso arbitri in videoconferenza e su una piattaforma di formazione a distanza che la sezione ha costruito e che presto sarà utilizzata da tutti gli associati per quella formazione continua che ci rende bravi arbitri sui terreni di gioco e grandi uomini nella vita. 

Grazie, Forza, Avanti.

Luca Foscoli

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per ottimizzare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il tuo consenso, leggi l'informativa estesa sui cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro utilizzo.