La Sezione A.I.A. di Pesaro, organizza, come di consueto, il pranzo di fine stagione sportiva. 
Quest'anno si svolgerà presso "Ristorantino Primasecca" di Fano (PU), luogo caratteristico della costa della provincia e vedrà fra gli ospiti la presenza del Presidente dell'A.I.A. Marcello Nicchi e del Componente del Comitato Nazionale Umberto Carbonari. Parteciperanno anche il delegato CONI provinciale Alberto Paccapelo, il consigliere FIGC LND Marche Paolo De Grandis, il delegato provinciale FIGC LND Pesaro Pasquale Mormile, il Presidente della Corte Sportiva di Appello Territoriale e del Tribunale Federale del Comitato Regionale FIGC LND Marche Giammario Schippa, il Presidente del Comitato Regionale Arbitri Marche Carlo Ridolfi. Insieme a loro altri importanti ospiti di rilevanza nazionale dell'AIA e il folto gruppo degli associati della sezione di Pesaro. Un momento conviviale, in cui prediligerà lo stare insieme e vivere l'aspetto associativo della Sezione. Dopo le quasi 3000 gare dirette durante la stagione sportiva nei vari campionati di competenza, anche gli arbitri meritano un momento di relax e di sano riposo, per poi riprendere subito il cammino di preparazione alla nuova stagione sportiva. Il Presidente di Sezione Luca Foscoli, unito all'intero Consiglio  Direttivo, premierà anche alcuni colleghi che si sono particolarmente distinti nei vari campionati. Sarà assegnato, in particolare, il Premio "Mattiello" al giovane arbitro che si è distinto nei campionati del settore giovanile, il Premio "De Notariis" al collega Assistente Arbitrale della Regione che si è distinto durante la stagione sportiva e il premio "Angelo Alberghetti" per l'osservatore sezionale distintosi a livello territoriale, oltre ad altri riconoscimenti.

 

a cura della redazione

Giovedì 30 maggio 2019 alle ore 19.30 in prima convocazione ed alle ore 20.45 in seconda convocazione, il presidente di sezione ha convocato l'assemblea annuale ordinaria, così come previsto dall'attuale regolamento AIA, per l'esposizione e l'approvazione da parte degli associati della relazione tecnica-associativa della corrente stagione sportiva e della relazione amministrativa-finanziaria del bilancio 2018. L'assemblea risulta un alto momento associativo in cui tutti gli associati si rendono partecipi della vita della sezione. Un momento quindi sentito e che, si auspica, abbia la presenza di tutta la forza arbitrale della sezione. In questa stagione, che sta per concludersi, diversi avvenimenti hanno caratterizzato il trascorrere dei mesi, soddisfazioni sui terreni di gioco e nella vita associativa con momenti di aggregazione importanti. L'assemblea sarà il luogo deputato a mettere sul "piatto" ciò che si è fatto per poi proseguire e costruire insieme il trascorrere delle stagioni. 

Lunedì 29 aprile 2019 ore 21.00 - FIORENTINA SASSUOLO - Serie A

Giuseppe Macaddino, originario di Mazara del Vallo, classe 1984, promosso alla Commissione Arbitri Nazionale di Serie B a luglio scorso, debutta come assistente arbitrale nel massimo campionato italiano, in serie A! Dopo questo primo anno nella commissione cadetta, arriva per lui il coronamento di fatica, dedizione, attenzione ai particolari! 

La sezione di Pesaro, rientra così a calcare i campi del campionato di Serie A. Gli ultimi ricordi di associati all'allora CAN A-B (le commissioni erano unificate) sono di Cruciani Michele e del compianto Loris Staffoggia. La storia si ripete e diventa attualità!

Il Presidente di Sezione Foscoli, unito all'intero Consiglio direttivo Sezionale e a tutti gli arbitri della sezione, esprime soddisfazione per la designazione ricevuta da Giuseppe uniti a stima ed affetto per un ragazzo determinato e umile che si è messo e continua a mettersi sempre in gioco. Forza e Avanti! 

La designazione della gara: Arbitro: Forneau; Assistenti: Fiorito, Macaddino; IV uomo: Illuzzi; VAR: Fabbri; AVAR:Schenone

a cura della redazione

In un clima di assoluta semplicità si è svolta  la riunione organizzata dalla sezione pesarese con "un amico" che condivide un percorso importante di questa "AIA di oggi", così lo ha definito il presidente di sezione Foscoli. Alberto Zaroli, componente del Comitato Nazionale AIA,  ha così intrattenuto la platea presente con una entusiasmante ed appassionata carrellata di episodi, situazioni e "parole" che caratterizzano l'arbitro a tutto tondo. Dal valore della sezione con le amicizie che nascono e dai punti di riferimento che si trovano, al lavoro ed ai sacrifici necessari per raggiungere gli obiettivi sperati sui terreni di gioco. Zaroli ribadisce a più battute che il sogno deve lasciar spazio a obiettivi misurabili scanditi nel tempo per far si che l'arbitro sia arbitro fino in fondo, capace di dare qualità al servizio che ci viene chiesto nei vari campionati, che l'errore e lo sbaglio fanno parte del percorso, così come il dubbio. Il viaggio come percorso di crescita umana prima di tutto e poi anche arbitrale è da prediligere rispetto alla meta, quest'ultima arriva ma ciò che si gusta sono gli attimi che il viaggio fa percorrere. "Ama e fa ciò che vuoi!" Viene citato Sant'Agostino per far capire che le regole che ci rendono ciò che siamo diventano superflue se amiamo il "chi siamo" e "ciò che facciamo giornalmente". Due ore di riunione che sono trascorse tutte d'un fiato con i presenti entusiasti della serata.
Presenti anche il presidente del CRA Marche Carlo Ridolfi accompagnato dal vicepresidente Del Prete che giocava "in casa" e dal componente di prima categoria Davide Sabbatini. 
Al termine della serata, dopo un piccolo scambio di omaggi, ci si è trasferiti in un locale pesarese per terminare la serata davanti ad una pizza e lì fra il formale e l'informale si è - di fatto - continuato una riunione che dai contenuti emersi potrebbe essere sempre strada da percorrere senza mai terminare. 

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per ottimizzare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il tuo consenso, leggi l'informativa estesa sui cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro utilizzo.